I Princìpi dottrinari

Il Profeta Muhammed

Il Sacro Corano

I 99 nomi di Allah

I detti del Profeta

La moschea

La preghiera

Il Pellegrinaggio

Segreti del digiuno

Per le donne

Orario preghiere

Mappa del sito

 

Da Dunya a Maula

Tratto da: "From Dunya to Maula" Cipro 1990

Shaytân cerca di rendere gli uomini sporchi nella loro menti e nelle loro intenzioni. I Profeti cercano di purificarli. Allah prova i suoi servi per vedere se sono puri o sporchi, obbedienti o disobbedienti, buoni o cattivi. Sempre l’umanità è tra due poli, quello positivo o quello negativo. Giornalmente siamo messi alla prova, se siamo sulla via del Paradiso o su quella infernale. Ci è stato ordinato di portare attenzione ad ogni passo. ‘Abd ul Khâliq al Ghujdawâni disse: "Da 37 anni non ho mai camminato sullo sporco." Intendeva dire che era cosciente di ogni azione e passo compiuto. Non era addormentato né ubriaco, gente in quelle condizioni non possono sapere dove camminare. Shaytân cerca di rendere la gente sporca o ubriaca per poi poterla usare per i suoi propositi. Allah guarda ai suoi servi costantemente. Se una persona muore, l’angelo della morte Azraîl (a.S.) porta la sua anima alla Presenza Divina. Allah gli chiederà se il suo servo era sulla buona o sulla cattiva strada. Egli sa, ma grazie alla risposta anche gli esseri celesti saranno testimoni. Se l’angelo dirà che l’ha trovato sulla buona strada Allah ordinerà di portarlo in Paradiso. Ma se l’avrà trovato su una brutta strada verrà portato negli inferi. Azraîl vede solo le azioni esteriori. Allah guarda i cuori e chiede: "Con chi era il suo cuore? Dove volgeva il suo viso, verso Dunya o verso Maula? Se i suoi occhi erano volti verso di Me ditegli di raggiungermi. Egli mi appartiene e anch’io lo voglio. Il grosso problema dell’umanità è che i loro occhi non sono volti verso il Signore. Quindi non ottengono soddisfazione, pace, saggezza. Siamo come canne vuote. Solo le canne da zucchero sono piene di succo. La gente è di due tipi. Tante canne ordinarie e poche canne da zucchero. Noi cerchiamo di rendere la gente più interessata al Signore che alla vita transitoria. Tutti i Profeti hanno cercato di dirigere l’umanità verso il Signore. Ma coloro che si ostinano a non voler guardare verso di Lui e preferiscono Dunya saranno i perdenti, disonorati ed infelici. Ogni vero Sheikh cerca di portare i cuori dei suoi discepoli da Dunya verso il Signore. Non dite che è impossibile! Se è vostra intenzione proseguire potete andare dalla terra su fino al Trono Divino. Se chiedete e seguite fermamente potete raggiungere ogni stazione sino alla Presenza Divina.

<< Discorso precedente

Discorso seguente >>

 


Il Sacro Corano | Il Profeta | Discorsi | Ascolta lo dhikr | Bibliografia | Link
Foto | Appuntamenti | Download | La preghiera |I segni dell'Ora |