Sura LXI

As-Saff

(I Ranghi Serrati)

Post-Eg. N°101. Di 14 versetti Il nome della sura deriva dal versetto 4.

In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso.

1 Glorifica Allah ciò che è nei cieli e sulla terra. Egli è l'Eccelso, il Saggio. 

2 O credenti, perché dite quel che non fate? 

3 Presso Allah è grandemente odioso che diciate quel che non fate. 

4 In verità Allah ama coloro che combattono per la Sua causa in ranghi serrati come fossero un solido edificio. 

5 [Ricorda] quando Mosè disse al suo popolo: « O popol mio, perché mi tormentate nonostante sappiate che sono veramente il Messaggero di Allah a voi [inviato]?». Quando poi deviarono, Allah fece deviare i loro cuori.  Allah non guida la gente malvagia. 

6 E quando Gesù figlio di Maria disse: « O Figli di Israele, io sono veramente un Messaggero di Allah a voi [inviato], per confermare la Torâh che mi ha preceduto, e per annunciarvi un Messaggero che verrà dopo di me, il cui nome sarà "Ahmad" » . Ma quando questi giunse loro con le prove  incontestabili, dissero: « Questa è magia evidente». 

7 Chi è più iniquo di colui che inventa menzogne contro Allah, nonostante venga chiamato all'Islàm? Allah non guida gli ingiusti.  

8 Vogliono spegnere la luce di Allah con le loro bocche, ma Allah completerà la Sua luce a dispetto dei miscredenti .  

9 Egli è Colui che ha inviato il Suo Messaggero con la Guida e la Religione della verità, affinché essa prevalga su ogni religione a dispetto degli  associatori. 

10 O voi che credete, [volete che] vi indichi una transazione che vi salverà da un doloroso castigo? 

11 Credete in Allah e nel Suo Inviato e lottate con i vostri beni e le vostre persone sulla Via di Allah. Ciò è meglio per voi, se lo sapeste.  

12 [Allah] perdonerà i vostri peccati e vi farà entrare nei Giardini dove scorrono i ruscelli e nelle piacevoli dimore dei Giardini di Eden.  Ecco il più grande successo! 

13 E [vi darà] un'altra cosa che desidererete: l'aiuto di Allah e una rapida  vittoria. Danne [o Muhammad] la lieta novella ai credenti .  

14 O credenti, siate gli ausiliari di Allah, così come Gesù figlio di Maria chiedeva agli apostoli: «Chi sono i miei ausiliari [nella causa di] Allah?». Risposero gli apostoli: « Noi siamo gli ausiliari di Allah ».  Una parte dei Figli di Israele credette, mentre un'altra parte non credette. Aiutammo coloro che credettero contro il loro nemico ed essi prevalsero.